COMUNE DI MARENE

BENVENUTI SUL SITO DEL COMUNE DI MARENE

logostampa

Menu di Navigazione Principale

Menu Secondario di navigazione

Sei in :  Home  >  Cultura e turismo  >  Opere di interesse artistico  >  Lapide longobarda

La lapide longobarda (VII-VIII)

Una vista della lapide longobarda

La lapide longobarda è il reperto storico più antico di Marene.

Si tratta di un frammento di lastra calcarea cristallino di discreta durezza e ben resistente alle intemperie, come dimostra il fatto che ci è pervenuto in buone condizioni. Le decorazioni, seppure incise in modo rozzo, sono ancora ben visibili e hanno una notevole forza espressiva.

Sulla sinistra si notano cinque volute, motivi tipici di sculture dell'epoca; sulla croce compare la scritta: +ERMEGAUS° P R° GAVET HEC FIER. Tutti gli studiosi che si sono interessati a questa testimonianza del passato, hanno dato una diversa interpretazione sia sul monumento al quale apparteneva, che sul significato dello scritto: secondo l'opinione oggi più diffusa faceva parte di una lastra tombale sulla quale si leggeva +ERMEGAUSO P(resbiter) ROGAVET HEC FIER(i).

A destra sono visibili, nella parte bassa, l'omega in posizione verticale, e, nella parte alta, l'alfa, segni che compaiono sui sigilli tombali di alcuni vescovi di Torino. La presenza della lapide, murata sul pilastro destro dell'ingresso principale del cimitero, indica chiaramente che già tra il VII ed il VIII secolo, in epoca longobarda, esisteva in zona un centro abitato, forse l'originario nucleo di Marene.