COMUNE DI MARENE

BENVENUTI SUL SITO DEL COMUNE DI MARENE

logostampa

Menu di Navigazione Principale

Menu Secondario di navigazione

Sei in :  Home  >  Cultura e turismo  >  Opere di interesse artistico  >  Cappella della Salza

la cappella della Madonna del Carmine e di San Biagio in località Salza (secolo XVIII)

una vista dalla cappella della salza

La cappella fu fatta costruire nel 1757 dal feudatario dell'epoca Ajmone Filiberto Cravetta, forse su progetto del celebre architetto Bernardo Vittone, adiacente ad un torrione che anticamente faceva parte del castello della Salza.

Senza dubbio si tratta dell'edificio religioso più bello e architettonicamente valido della campagna di Marene.

L'interno è decorato da alcune pregevoli tele che ornano l'altare maggiore e le pareti laterali. La facciata è in cotto, a due ordini di lesene, il primo dei quali presenta capitelli dorici, con la finestra centrale che interrompe la cornice mossa e aggettante perché segue le lesene poste ad angolo retto.

Suggestiva la posizione in bella vista a lato del castello della Salza, in cima ad una stradina in acciottolato.

Nel Medioevo il piano terra del torrione era adibito a cappella del feudatario, ed i piani superiori ad alloggio per il cappellano.